Home / News

Notizie Importanti


Evento consigliato:

Insieme per non dimenticare il 2 agosto 1980


Sabato 31 luglio


Il 2 Agosto 1980, alla stazione di Bologna si consumava una delle più atroci stragi dell’epoca recente. Fra le vittime c’era anche un cittadino veronese di Chievo, Davide Caprioli.In memoria e per non dimenticare quell’efferato crimine, è sorto un comitato nazionale “Coordinamento Staffette Podistiche per Bologna per NON Dimenticare il 2 Agosto 1980” che ogni anno organizza staffette provenienti da varie Città Italiane, tutte con destinazione Bologna.Alla staffetta è stata conferita la medaglia d’argento del Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azelio Ciampi e un’altra medaglia d’argento conferita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano oltre a numerosi riconoscimenti a livello nazionale.
La staffetta transiterà nel Veronese il 31 luglio e proseguirà poi per Bologna dove arriverà il 02 agosto.

Quest’anno, nella ricorrenza del 41° anniversario della strage e del 40° della staffetta, oltre alle Associazioni locali sportive e di volontariato, anche l’ Historic Cars Club parteciperà con una propria rappresentanza di Soci con le loro vetture d’epoca.

Il programma di accoglienza per Verona e San Giovanni Lupatoto prevede:
- Ore 10,30 Ritrovo delle macchine d’epoca e delle moto in Piazza Brà a Verona per accogliere il testimone proveniente da Avio, breve cerimonia con discorso delle Autorità e successiva partenza per San Giovanni Lupatoto.
- Ore 11,15 transitando per Palazzina, all’entrata di San Giovanni Lupatoto ci sarà un gruppo di ragazzi e persone che, chi con pattini a rotelle, chi in bicicletta, chi a piedi o quant’altro scorteranno i mezzi provenienti da Verona fino al centro paese e precisamente al Parco “Ai Cotoni”.
- Ore 11,30 accoglienza al Parco con discorsi delle Autorità Civili, Militari e Religiose per la commemorazione della Strage.
- Rinfresco finale

Tutti coloro che in questo modo vogliono ricordare le vittime della strage alla stazione di Bologna e tutte le altre vittime del terrorismo nel nostro Paese, possono essere partecipi di questa bella iniziativa che volentieri condividiamo: non importa se a piedi o correndo, in auto o in bicicletta, o anche solo con la propria presenza ai lati della strada.


Clicca questo link per andare alla pagina dedicata